PARAMORE: le curiosità che non sapevate!

paramore

I Paramore sono un gruppo musicale statunitense nato nel 2004 a Franklin, Tennessee.
L’attuale line up della band comprende: Hayley Williams, Taylor York e Jeremy Davis.

Ecco 10 curiosità che abbiamo selezionato per voi.

1) Iniziamo subito da dove deriva il nome della band…
Paramore deriva dal cognome da nubile della madre di un amico della band. I ragazzi scoprirono poi la somiglianza con il termine ‘paramour’, che in francese significa ‘amante segreto’, o ‘per amore’.

2) Hayley, la cantante, inizialmente aveva firmato un contratto con la Atlantic Records come solista, ma fece cambiare idea all’etichetta sostenendo di non poter stare senza una band.

3) Nella prima formazione dei Paramore, nessun membro della band aveva più di 18 anni. Il più piccolo, il batterista Zac Farro, ne aveva 12.

4) Molti brani dei Paramore sono stati utilizzati in colonne sonore: da Decode e I Caught Myself, per la saga Twilight, ad una cover di My Hero dei Foo Fighters per film Superman Returns, al singolo Monster usato in Transformers 3.

5) Per passare il tempo durante le registrazioni in studio, il gruppo ha dichiarato di essersi anche divertito a far esplodere le cose: «Abbiamo fatto esplodere un televisore, una chitarra, una torta di compleanno. Sparavamo razzi di ogni tipo. Poi avevamo una sala giochi per non annoiarci».

6) La cantante, durante un’intervista, ha affermato che se rimanesse in un isola deserta con i ragazzi mangerebbe Zac per primo!

7) Alla band non piacciono i Fall Out Boy.

8) Il colore naturale dei capelli di Hayley è grigiastro/biondo.

9) Stephenie Meyer, autrice della saga di Twilight, si è dichiarata fan dei Paramore ed ha elogiato la scelta di “Decode” per la colonna sonora dell’adattamento del suo libro.

10) Misery Business è una canzone che racconta una fase depressiva della vita di Hayley.

 

Vi lasciamo con il video di Crushcrushcrush, il quale si conclude con i membri del gruppo che fanno esplodere i loro strumenti.
BUONA VISIONE

#StayRock

 

FONTE

Related posts